Madaleine Vionnet

Nata a Chilleures-Aux-Bois, Francia, 1876
Morta a Parigi, Francia, 1975

Designer Biography Madaleine Vionnet

Copyright © AFP / Albin-Guillot / Roger-Viollet

Madeleine Vionnet iniziò con la moda a undici anni quando lavorò come apprendista da una sarta. A 18 anni, dopo un breve matrimonio, lasciò suo marito e andò a lavorare a Londra come sarta in un ospedale.

A Londra sviluppò le sue tecniche di cucitura imparando da Kate Reilly, una fornitrice della famiglia reale britannica. Dopo aver lavorato con Reilly, Vionnet tornò in Francia dove si assicurò un lavoro alla famosa casa di moda Callot Soeurs. Vionnet lasciò poi Callot Soeurs e entrò da Jacques Doucet.

Con le sue abilità migliorare, Vionnet fondò la sua casa di moda, Vionnet, nel 1912. Tuttavia, prima che Vionnet potesse far sviluppare il suo commercio, fu costretta a chiudere due anni dopo a causa dello scoppio della prima guerra mondiale.

Vionnet continuò a creare modelli ed ebbe enorme successo negli anni 20’. Il suo successo risultò nella riapertura della sua casa di moda nel 1923. Situata ad Avenue Montaigne, la sede fu disegnata dall’architetto Ferdinand Chanut e decorata da George du Feure con la scultura di cristallo Rene Lalique. La nuova location era chiamata a quel tempo ‘Tempio della Moda’.

Vionnet continuò a impressionare il mondo con le sue capacità sartoriali e la sua abilità di sperimentare con eleganza. Durante gli anni 20’ Vionnet inventò il taglio di sbieco, una tecnica di tagliare il tessuto in diagonale per le sue venature, facendo in mondo che si attaccasse al corpo mentre si muoveva con chi lo indossava.

La nuova tecnica di Vionnet rivoluzionò l’abbigliamento femminile e le fu dato il titolo di “architetto tra gli stilisti”.

Influenzata da Isadora Duncan e dall’arte greca antica, lo stile semplice di Vionnet era disegnata per abbinarsi alle curve della donna, risaltandone la fluidità e il movimento. I suoi modelli continuarono a creare effetto sul mondo della moda attraverso i decenni.

Mentre era conosciuta per creare pezzi di alta moda di lusso, Vionnet iniziò a concentrarsi sulla produzione di massa e l’abbigliamento prêt-a-porter. Dalle sue esperienze precedenti di sarta in ospedale, Vionnet capì come semplificare i suoi modelli per venderli al mercato di massa.

Poiché i modelli alla moda erano inaccessibili per le persone meno abbienti fino agli anni venti e trenta, Vionnet iniziò a disegnare abiti presi dalle passerelle e producendoli in massa rivoluzionando l’industria della moda.

Vionnet si concentrava ancora sui capi di lusso e sull’alta moda. Durante gli anni trenta le sue gonne erano indossate da Marlene Dietrich e Katherine Hepburn.

Nel 1939, a 63 anni, chiuse la sua casa di moda allo scoppio della seconda guerra mondiale. Tuttavia, continuò a fare da mentor ai nuovi stilisti passandogli i suoi principi e la sua esperienza.

Visse quasi 100 anni e mor’ nel 1975. Ha continuato a ispirare ed è adorata da stilisti contemporanei tra cui Azzedine Alaia, Issey Miyake e Vivienne Wrstwood.

Avendo impressionato il mondo con le sue capacità sartoriali, Madeleine Vionnet sviluppò concetti e strategie creative che ancora caratterizzano la moda. Liberò il corpo femminile dai corsetti, Vionnet credeva che l’abito dovesse prendere la personalità di chi lo indossava. Modernizzando il guardaroba femminili, Vionnet esemplificò la moda creativa e iconica.

Saxony Dudbridge

Scritto da Saxony Dudbridge

Saxony Dudbridge was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project, Saxony studies International Fashion Marketing and she is responsible for our great History and Designers Biographies sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>