Yves Saint Laurent

Autunno-Inverno 2012/13 – Stefano Pilati ha mostrato la sua collezione AI2012 alla Sorbona di fronte a uno sfondo di parole scritte col gesso di Warhol, con una colonna sonora di una discussione con Sam Wagstaff, il curatore americano e collezionista. Questi riferimenti all’arte erano imperdibili e davano l’impressione di essere in una galleria. Gli abiti, comunque, narravano una storia diversa, una di sesso e potere, di lusso seducente. Di nuovo il completo è stato sostenuto in questa collezione, Pilati ne ha mostrato un lato più dark mantenendo il nero, il grigio e il bianco, ma usando pelli e fibbie. Grandi cinghie color oro sugli stivali e il sottile uso della rete, pannelli in pelle e borchie davano l’aspetto di un assassino, un predatore, un uomo che ha tutte le risposte ma a cui nessuno fa domande. L’uomo raffinato del marchio non è stato perso ma in questa collezione la seduzione è il suo gioco e io voglio giocare.

Jemma De Blanche

Scritto da Jemma De Blanche

Jemma De Blanche is a fashion and lifestyle journalist with a background in marketing and copy-writing, is in awe of all things creative and loves getting lost in a good book, a beautiful picture or the creativity of new collection. Jemma handles the Fashion in Film pages and the Men's catwalk reviews.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>