Martin Margiela

Autunno-Inverno 2012/13 – Il concetto era difficile da comprendere ma sicuramente ha catturato l’attenzione. Il primo abito che ha sfilato sulla passerella è stato un completo cammello dalla testa ai piedi a tre pezzi, un maglione con il collo pesante e un cappotto cammello. Al’inizio si sarebbe pensato che sarebbe stata una collezione di un lusso raffinato, e poi sono venuti i pantaloni sgargianti di vernice del modello successivo e il cappotto d’orso finto con una borsa coordinata a  seguire. Uno smoking in denim scuro soft  completo con pantaloni con il laccetto e un cardigan fatto di 1000 sacchettini  che producevano altre domande, sicuramente non ecologico ma cosa significa? La moda è spazzatura? Non potrebbe esserlo,con le sue seducenti pellicce e i pantaloni di pelle rossi questa collezione era tutt’altro che definita, eppure è definita Madison Martin Mariel.

Jemma De Blanche

Scritto da Jemma De Blanche

Jemma De Blanche is a fashion and lifestyle journalist with a background in marketing and copy-writing, is in awe of all things creative and loves getting lost in a good book, a beautiful picture or the creativity of new collection. Jemma handles the Fashion in Film pages and the Men's catwalk reviews.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>