Mugler

Primavera-Estate 2013 – Formichetti aveva in mente la donna moderna in un mondo post-recessione economica. Una collezione presa in altissima considerazione, che mostrava un’infinità di riferimenti alla vestibilità. Un assortimento per la donna di città, per aiutarla ad apparire bella senza sforzi, semplicemente abbinando una camicia a una borsa. Tutt’altro che spettacolare; al contrario, piuttosto semplice, rilassata e di tendenza. Ballando be-bop a ritmo di hip-hop, dice l’autore, e opta per una lunghezza minuta, soprattutto sulle mise da abbinare ai pantaloncini. Lo stilista ha creato delle nuove proporzioni, attribuendo una certa statura a molti capi grazie agli orli articolati. Tale struttura è trasversale alla collezione: puntute pieghe che provocano movimenti a scatti; spalline iperstrutturate e giacche in simil-pelle ripiegate sul corpo, che restano perfettamente in ordine. La scelta finale è stata un tocco di laccato, plasmando vigorosi top e gonne. Seppur minimalista, la colorazione era ricche di verde giada, uva, caramello e color pietra, a creare una combinazione perfetta di lusso e vendibilità.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>