Martin Margiela

Primavera-Estate 2013 – Non ortodossa, anticonvenzionale e, alle volte, assurda, la Maison Martin Margiela ha presentato quella che è apparsa la collezione più sexy, matura e meno fuori di testa che abbia mai ideato. Abiti con top a fascia, gonne avvolgenti e neri vestiti da sera, risultavano altamente indossabili con quei favolosi vacillanti orli. La scelta s’è posata su tagli squadrati e capi senza spalline, insieme a drappeggi, plissé e pieghe, già visti su altre passerelle di Parigi. I pantaloni erano aderenti e alti in vita, ma cadevano morbidamente al pavimento. Ancora una volta Margiela ci presenta il suo stile unico e iperstravagante: tasche di dimensioni spropositate e una sensazione di angustia data dalle spalline strette e dalla moltitudine di strati che cadevano dal collo in giù. La selezione dei colori è stata semplice: nudo, grigio, bianco e nero; l’attenzione s’adagiava piuttosto sulle forme. Gli abiti da sera apparivano squadrati e comodi, abbinati ai pantaloni, ma decisamente più indossabili di quelli della stagione precedente!

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>