Balmain

Primavera-Estate 2013 – Una collezione con carattere, che narrava una storia sugli anni Novanta. Bastava gettare uno sguardo alle spalle esagerate e alle forme triangolari per rendersene conto. Primo capo, un abito con stampa di diamante in bianco e nero, composto da pantaloni affusolati alti in vita e giacca a vento in coordinato, rifinito in pizzo e con busto scolpito. Lo stile bianco-e-nero era trasversale all’intera collezione, comparendo anche su abiti corti aventi ampie scollature, più fascianti dei pantaloni attillati. Anche i micro top aderenti hanno giocato un ruolo importante, indossati sia sui pantaloni che come fascia-reggiseno sotto le tute. La pelle ci stava a pennello e insieme ai cerchioni d’argento alle orecchie e ai bomber strutturati, ne scaturiva una sfumatura gangster. Le spalline imbottite erano dappertutto dando vita a un look massiccio. La maglieria all’uncinetto denotava un respiro interessante, sia sui vestitini senza spalline che sui top quadrati in scintille di giallo. Le righe gialle e nere alla Beetlejuice hanno aggiunto un’ulteriore dimensione, così come l’abbondanza di denim, scelto per creare capi in perfetto stile anni Novanta. Un utilizzo sensazionale di stampe e sartoria per un’eccezionale collezione parigina.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>