Rick Owens

Primavera-Estate 2012 – L’atmosfera misteriosa della collezione e l’oscurità della sfilata confinava sullo psicotico. Grandi sacchi tipo vestiti che cadevano sul pavimento. Gli abiti non davano forma alla silhouette, anzi, erano modellati intorno al corpo. Le giacche di pelle simbolo di Owens hanno assunto una nuova forma questa stagione: lunghezze extra con alti colletti, maniche ad arco e, quando unite a una gonna maxi nera, prendevano una dimensione misteriosa. Gli orli sulle gonne e i pantaloni erano scolpiti con crespe che sollevavano in modo da rivelare i sandali color argento al di sotto, o erano fatti per piazzarsi intorno alla caviglia in modo da esagerare i pantaloni larghi con il cavallo basso.  Per dare una nuova forma ai top voluminosi, i cordoncini avvolgevano le tuniche, i top e i cappotti, ed erano poi legati in modo disinvolto. La palette di colori si centrava sul bianco, grigio e nero e il marroncino occasionale che personificava la collezione robotica.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>