Un posto al sole (1951)

Copyright © 1951 Paramount Pictures

Edith ha alzato di nuovo la testa in questo film in bianco e nero che vinse un Oscar per i migliori costumi. Edith si mise in gioco perché il lancio del film doveva essere più di un anno dopo il completamento dei costumi che dovevano comunque essere alla moda. Tenne i dettagli come maniche e colletti al minimo perché li riteneva mode che non poteva prevedere ma di cui non c’era bisogno di preoccuparsi. Piuttosto che essere alla moda, il personaggio di Elizabeth Taylor detta la moda. Il suo abito da sera bianco con piccole decorazioni floreali fu copiato dai produttori in tutto il mondo e divenne uno degli abiti più iconici nell’età d’oro di Hollywood. Elizabeth Taylor era solo una diciassettenne in questo film e ed era la sua prima prova con Montgomery Clift, nonché l’inizio dell’amicizia con la stilista Edith Head. Tutte le ragazze volevano essere come lei, e lanciò i jeans da giorno e il fenomeno del New Look Dior. Una moda a cui tutti aspiravano.

 

Jemma De Blanche

Scritto da Jemma De Blanche

Jemma De Blanche is a fashion and lifestyle journalist with a background in marketing and copy-writing, is in awe of all things creative and loves getting lost in a good book, a beautiful picture or the creativity of new collection. Jemma handles the Fashion in Film pages and the Men's catwalk reviews.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>