Gli occhi di Laura Mars (1970)

 

In questo film la moda è ovunque, soprattutto perché Faye Dunnaway è una fotografa di moda, ma con un suo tocco. Si specializza in uno stile violento, così è dark e fosco. Il film, una versione americana del Giallo italiano, è basato sulla moda da scene di assassinii, riprodotte per mostrare orrore unito a erotismo e mistero, che sta dentro al genere. C’è l’utilizzo di pellicce e pizzo, pelli e tessuti trasparenti, e anche la più soft, e meno rilevante moda fuori dagli scatti fotografici mantiene un’aria di glamour e sessualità. Il fotografo di moda Helmut Newton, che collaborava regolarmente con Vogue a altre riviste di moda e specializzato nello stesso genere della protagonista del film, fornì le scioccanti fotografie.

 

Jemma De Blanche

Scritto da Jemma De Blanche

Jemma De Blanche is a fashion and lifestyle journalist with a background in marketing and copy-writing, is in awe of all things creative and loves getting lost in a good book, a beautiful picture or the creativity of new collection. Jemma handles the Fashion in Film pages and the Men's catwalk reviews.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>