Haider Ackermann

Primavera-Estate 2013 – Haider Ackermann non è uno di quelli che segue le mode. Preferisce rimanere legato a quel che conosce e lo fa magistralmente, assicurando una collezione unica, che si distacca fortemente da tutto ciò che abbiamo visto durante la stagione. V’era una combinazione di silhouette rigide e leggere, ma nei toni scuri del grigio, del nero e del blu, con capelli impomatati e tirati all’indietro e portentosi rossetti viola. Lussuosi tessuti sono stati usati per creare look pesanti e sontuosi, e gli splendidi abiti erano ornati da cinturoni. Il punto vita era la componente chiave della collezione: angusto, esagerato e con una varietà di tessuti ad avvolgerlo. Gli abiti erano piuttosto ambigui, in bilico tra il soffocante e il sexy: torsi e stomaci erano tenuti nudi sotto le giacche e gli abiti trasparenti. Con un occhio alla leggerezza, appaiono strascichi di chiffon e vestiti e gonne a cascata, in contrasto con gli stretti pantaloni a vita alta e le spesse giacche stratificate. Uno spettacolo di pura poesia, con una vena d’amore gotico.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>