Emilio Pucci

Primavera-Estate 2013 – Nonostante la tavolozza fosse in continua evoluzione, lungo tutta la sfilata emergeva evidente l’inconfondibile tono di fondo in stile orientale. Con il bianco come nuovo nero, la passerella s’è aperta con il più puro dei colori. Abiti da dea greca erano drappeggiati in chiffon con pallidi turbini di drago. I pantaloni erano generosi e vantavano delle lunghe bande trasparenti sul davanti e sul retro, per un risultato incontaminato e leggero. La camicia bianca è stata la punta di diamante di vari stilisti in questa Primavera-Estate e oggi ne abbiamo visto unì’ulteriore continuazione ma, questa volta, v’era un tocco di cortesia orientale sulle maniche ad ali di pipistrello. Appresso, v’è stata un’iniezione di mimetico color cachi, verde e marrone e, con esso, un’elegante tuta sportiva. I luminosissimi azzurri erano in netto contrasto con la collezione, seppur pertinenti all’aspetto orientale grazie ai motivi dragheschi. Tale leitmotiv continuava con fluttuanti abiti neri adornanti una grande stampa raffigurante un drago, ricamata sui vari kimono. La miscela di forme, dal drappeggiato allo sportivo, era talvolta confusa, ma pur sempre pertinente al tono asiatico della passerella.

 

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>