Costume National

Primavera-Estate 2013 - Come lo stilista stesso ha sottolineato, la Costume National è cresciuta del 25% negli ultimi tre anni, soprattutto grazie al mercato asiatico. E probabilmente ha creato un look più minimalista per aumentare il potenziale di vendita, per rendere i capi più facilmente indossabili. A ciò ha contribuito l’utilizzo di accostamenti di colori come rosa e viola, azzurro e blu oltremare, e il consolidato nero e viola. Il concetto sviluppato dalla collaborazione tra pop’n’roll e rock’n’roll si rende evidente grazie alle stampe apposte sulle canotte, sulle gambe dei pantaloni e sui vestiti. L’idea di base era mostrare il DNA della Costume National: la volontà di esibire i dettagli essenziali che rendono il marchio quello che è. Questi consistevano in tagli asimmetrici, smoking e in un’ampia varietà di abiti di sartoria. Tutto sembrava in divenire: maxigonne con mezza parte mancante, pantaloni a una gamba, blazer unilaterali, con risvolti e bande cucite su canotte e abiti. Nonostante il minimalismo, gli abiti erano eleganti e frizzanti con un tocco di inventiva.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>