Viktor & Rolf

Primavera-Estate 2012 – La silhouette diabolica della scorsa stagione è stata sconfitta, e sembrava che tutti fossimo entrati in nuova dimensione descritta come un mondo di “Polly Pocket”. Le spalle erano increspate in maniera stravagante, così come le scarpe di pelle. Lo spettacolo di Viktor e Rolf  era qua. L’abbigliamento oversize sulle modelle minute mostrava un mondo sproporzionato. Gonne ad A a strati erano increspate e tenute insieme da grandi cuciture e abbinati con piccoli reggiseni come top. Gli abiti aderenti pesca chiaro e rosa erano decorati con reti barocche nere tagliate su di essi. Il cappotto, forse l’apice del tema, era stravagante e in tutti i modi esistenti, con larghi dettagli di balze, e pesante esagerate cuciture dall’intera manica al colletto. Al finale gli abiti da sera a strati erano ricoperti da gioielli e rifiniti in un turbinio di onde flamenco. Come sempre, era uno spettacolo esagerato.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>