Jean Paul Gaultier

Primavera-Estate 2012 – Il concorso di bellezza  è cominciato. Un cast di modelle che si mettevano in mostra sulla passerella con un numero in mano, mentre lo speaker spiegava quali fossero gli hobby delle ragazze. Ogni modella ha un look unico. Per primo è arrivato il gessato o la versione di JPG di esso, i calzoncini sostituivano i pantaloni e le camicie erano asimmetriche e con bottoni che si poggiavano sulla spalla, mostrando una data quantità di pelle. Dopo c’erano larghi vestiti fluttuanti : top poggiati su pantaloni harem e gli abiti che cascavano sul pavimento. Questa ondata era immediatamente scolpita intorno alla vita con il segno della corsetteria di JPG e le cinture corsetto. È stata una strana collezione con nessun tema reale per gli abiti. I top erano svasati ai fianchi che portavano ai pantaloni e c’era un mix di gioielli dai quelli per il naso alle perline ispirate dall’Africa. Un collaborazione di stili che forse ha dato uno stile per ognuno.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>