Gianfranco Ferré

Primavera-Estate 2012 – Dopo un anno passato turbolento, Stefano Citron e Federico Piaggi sembravano averci messo una pietra sopra con questa collezione un po’ verginale. Il colore scelto per l’apertura dello show era il bianco. Era, e doveva essere, una collezione sanguigna. A dispetto delle avversità dell’anno scorso la collezione era futuristica. Le linee pulite creavano una collezione amabile, gli abiti erano volanti mentre le lunghezze erano conservative; è stata una collezione indossabile. Ciò nonostante, ci si è dilettati in una piccola innovazione. Il futurismo è diventato chiaro dopo la manica mancante da un lato, e una manica lunga dall’altro lato. Le cinture non erano le solite fasce, erano piegate per cadere in verticale, anche se forse è stato un po’ troppo tardi, Vivienne Westowood ha creato questo tipo di cintura la scorsa stagione. I tagli asimmetrici erano in abbondanza e a volte una striscia di tessuto scendeva sul collo per creare più strutture in un abito. Una collezione moderna e matura.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>