Costume National

Primavera-Estate 2012 – È stata la storia di due metà narrata da Ennio Capasa. Da un lato c’era il rosa e il bello dall’altro lo scuro e il duro. Per iniziare, completi crema che avevano accenti rosa e svolazzanti chiffon sulle spalle. È stata una palette immacolata con blazer aderenti e pantaloni bootleg. Successivamente l’abbigliamento è diventato più rigido. Il culmine di questo sarebbe il tailleur con pantalone : davanti petali floreali rosa e dietro cuoio. Larghi top rosa erano abbinati a piccoli short neri di pelle: era il morbido con il duro. La pelle- com’è stato per la PE- ha dominato in abiti turchese in pelle e cappotti di pelle bianchi. La sartoria esperta era percettibile con i gilet senza maniche e le zip a diagonale. Il rock and roll è emerso con il reggiseno in vista e le t-shirt bordate in pelle. È stata una collezione illuminante.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>