Balenciaga

Primavera-Estate 2011 – Nicolas Ghesquiere ha reinventato le tecniche della moda per una visione futuristica. Le modelle portavano i capelli impomatati in toupet e code di cavallo che hanno catturato un look da maschiaccio. Questo è stato rafforzato dai pezzi di apertura. Tagli asimmetrici sul pizzo e tessuto patchwork sembravano essere messi insieme con una cintura di pelle non centrata.  Questa era in sintonia con l’idea di Ghersquiere di refrazione e riflessione con cui ha chiaramente giocato. Sebbene visti nell’antichità, i fiori (una caratteristica predominante in tutta la PE11) hanno portato un tocco di classe che è arrivato con Balenciaga. Essi erano messi insieme con camicette dagli orli a contrasto. La sfilata si è conclusa con abiti futuristici. I disegni geometrici hanno messo insieme i tessuti in misura minore rispetto alla composizione ordinaria, incarnata negli abiti tagliati in bianco e blu.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>