Vivienne Westwood Red

Autunno-Inverno 2012/13 – Il significato tradotto agli spettatori era di patrimonio culturale e “britannicità”. Il senso è che non c’è città più cosmopolita di Londra. Per dimostrarlo, Westwood ha fatto quello che le esce meglio,  lei è famosa per la sua sartoria impeccabile, non è stata una sorpresa quando tailleur di tutti gli stili sono scesi giù per la passerella. Westwood ha creato il maschile Savile-Row, ha ispirato lunghe giacche Edwardian, strisce Jeremy Street, completi ‘smocking’ tradizionali, e tessuti jacquard presi dal body painting africano, nonostante l’uso della lana, del mohair e del tartan. Vivienne usa regolarmente la popolarità per mettere in scena un messaggio politico o due e questa volta era in supporto della campagna ‘No Place Like Home’ della Enviromental Justice Foundation. Westwood ha unito l’idea di ‘britannicità’, con i problemi internazionali, come la sartoria eccellente con i tatoo tribali sulle mani, sulle gambe e sul collo delle ragazze. Oggi, British significa grande sartoria e una prospettiva verso l’esterno delle questioni globali.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>