Rick Owens

Autunno-Inverno 2012/13 – È stata la versione alla moda del “Dissennatore” di J.K Rowling alla sfilata AI di Rick Owens. Le fiamme accendevano in cima alla passerella pronte per le modelle che sembravano incredibilmente vere con rielaborati  passamontagna fibrosi, drappeggi di tessuto e soprabiti a mantella. Era come se la morte mietitrice fosse arrivata in città, ogni centimetro del corpo era presa da abiti ultra- long che non lasciavano vedere la carne nella sfilata, a parte le dita che  facevano capolino per effetto del drappeggio centrale per la sfilata. C’era anche un elemento di incompiuto, come se il tessuto fosse stato lasciato non tagliato; ma piuttosto che scolpire la silhouette, semplicemente l’avvolgeva per finire con bordi increspati. Per perpetuare questo show quasi “senza vita” era la palette di carbone e grigio, che cambiava solo leggermente per il color crema e i marroni. Owens oggi ha creato un annuncio, il messaggio era transitorio ma chiaro.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>