Mugler

Autunno-Inverno 2012/13 – L’angelo era atterrato appena, le modelle che indossavano il bianco e le sagome delle ali erano al centro del palco all’apertura dello show. È stato rinfrescante e rivitalizzante vedere così tanto bianco dopo il buio di Milano. L’idea era molto particolare, c’erano modelli con il cappuccio e le forme di ali erano state create utilizzando le braccia coperte di pelliccia, il corpetto era creato da pezzi di corpetto e un sottostrato di fiocchi a cascata verso le gambe. Ancora una volta, le modelle sono uscite in due o tre rafforzando la collezione mai come prima. Le forme angolari fatte per spalle forti ed esagerate, girovita piccoli, e forse una forma simil-aliena. Affiancato al bianco era il nero, sia avvolto intorno a strati bianchi sia in abiti di chiffon, PVC e pelliccia. Le sagome distorte erano quasi post-moderne rendendo difficile la traduzione per il consumatore. Eppure, c’era una rinfrescante sensazione idiosincratica.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>