Giorgio Armani

Autunno-Inverno 2012/13 – La sartoria solida era il fattore di forza dello show Armani, in quel mix di camicie, tailleur eleganti e tweed che sfilavano in passerella. Era fatta apposta per la donna che lavora, una signora che potrebbe dominare l’ufficio in Armani; questo essere sia maschile che femminile per mezzo di sottigliezza e leggerezza. I tailleur sono onde  di rosa, lampone e arancione  sbocciate dal mezzo di molte sfumature di grigio. Top casacche (il passaggio ideale dalla camicia d’ufficio) non erano niente di speciale: tagli basic in pochi colori. Gli shorts da boy scout hanno fatto la loro apparizione ancora una volta a Milano, e pellicce discrete coprivano le spalle, mentre i cappelli alla Piccoli Gangsters venivano indossati da ogni modello. Giacche in pelliccia e in maglia prendevano le profonde forme del nero e dell’arancione prima che la passerella cambiasse nel colore fucsia e con essa, i vestiti da abbinare : fucsia e arancione sono gli abiti perfetti prima degli abiti impreziositi neri e arancioni del finale.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>