Gianfranco Ferré

Autunno-Inverno 2012/13 – Le creazioni contemporanee erano inconfondibili dal di fuori come le tute e i top che erano extra-large ed extra-pesanti con maniche indistinguibili e tagliate ai fianchi tramite cinture nere. Colletti alti significavano che tutto il corpo era sconvolto con cappotti neri e a volte, non era chiaro dove finiva un top o iniziava una gonna, o se  una sciarpa di pelliccia era in realtà proprio quella, o parte del cappotto. Una collezione molto grafica, tuttavia, era stringata, il grigio e l’ostrica, il blu e il metallo non avevano bisogno di abbellimenti; non era glamour, era tagliente. L’uso interessante delle zip era fatto per maniche creative, mentre i risvolti erano oversize e stratificati per rendere un’estetica confusa. L’oro e l’argento metallico insieme alle zip creavano un effetto fantascientifico, forse personificando la stravagante collezione formulata da asimmetrie e strati creando una silhouette interessante.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>