Costume National

Autunno-Inverno 2012/13 – L’elemento sotto culturale- la mancanza nichilista di paura e la prospettiva di nessun futuro- presupponeva l’atteggiamento post-punk. In total black, le ragazze indossavano guanti di pelle, colletti alti, pannelli di pelle, e , per finire, stivali fino al ginocchio, tutti con occhiali da sole per un modo di vestire molto “Matrix”. Pantaloni larghi e tute da lavoro mantenevano il pigiama style e le patch di pelliccia si scontravano con l’idea di uno nuovo micro-trend. Più sconvolgenti erano i top trasparanti tenuti con minimo pudore con solo del nastro adesivo nero. Le linee erano tenute diritte e minimal, specialmente sui blazer post-moderni.  Cappotti minimal aggiungevano una scintilla di originalità, in particolare, l’impermeabile è venuto fuori con un crescendo di colletti. È stata una collezione dark e androgina, con un pizzico di fetish, visto che la pelle e il nero dominavano

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>