Christian Dior

Autunno-Inverno 2011/12 – In assenza di Galliano la collezione è stata lasciata a se stessa. Durante un’ondata di culture vampiresca-pop la collezione ha osservato una sartoria drammatica con lunghezze piene e mantelli con cappuccio. Texture pesanti come ricchi velluti in nero hanno dato ala collezione una facciata gotica così come la ricca palette di bordeaux, verde oliva e marrone. Completi bouclè erano inframmezzati da abiti da sera  che avevano sinuose balze di seta mentre la pelliccia era una caratteristica prevalente per tutta la sfilata. Calzoncini di seta con fiocchi su ogni caviglia facevano riferimento alla sexy-vamp così come lo chiffon e il pizzo in nero e nude che tendeva al gotico ma manteneva quell’aura femminile. La collezione è diventata più femminile e leggera con i rosa e le increspature create dal tulle. Gli abiti da sera erano costruiti meravigliosamente con fasce aderenti che si aprono su gonne lunghe in nude e rosa fata. I maxi abiti erano in tulle nella loro natura mantenendo un effetto increspatura fino all’orlo. È stata una collezione drammatica per una notte drammatica a disposizione di Galliano.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>