Jean Paul Gaultier

Primavera-Estate 2012 -Non ci si può distogliere dal tributo della moda di Gaultier a Amy Winehouse: l’acconciatura ad alveare, l’eye-liner e la sigaretta occasionale erano in memoria dell’amatissima cantante. Anche così, quando si distoglie lo sguardo da questo, uno vede il talento, la genialità e la bellezza della considerevole collezione di Gaultier. Un conglomerato di glamour e sport di lusso vedeva t-shirt polo con gonne appariscenti  vestiti-polo al contrario con paillettes argento. L’immaginazione di Gaultier si scatena come varietà di whigs colorate che decorano ogni capo: sartoria elegante, corsetteria e un abbondanza di linee asimmetriche tagliate in ogni modo immaginabile. Mentre un abito era tipo bambola, grazioso e rosa con una voluttuosa sottogonna, l’altro era stretto, scolpito e decorato con abbellimenti pesanti. Il medley di stili, forme e stampe si sono concluse con un assortimento di corsetteria, pizzo un esagerato copricapo da sposa. Gaultier, ancora una volta, ha tenuto una collezione sorprendente.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>