Christian Dior

Primavera-Estate 2012 -Lo stile del passato è lo stile del futuro; è così per The Great Gastsby ed è vero per Mad men, l’ultimo riferimento culturale da perpetuare sulla passerella. Salutate gli anni cinquanta, l’età dei caschetti di lato, un tocco di impertinenza, e una silhouette quasi robusta. L’ideale femminile risuonava attraverso la collezione tramite la vita stretta e gonne a pieghe arruffate e voluttuose. La sensazione chiave, a parte l’interesse per gli anni cinquanta, erano i tessuti leggeri e trasparenti. Mussolina e chiffon creavano gonne sublimi, vestiti deliziosi e top provocanti; era pura bellezza. La seta con una spolverata di cristalli si increspava in abiti da cocktail di bellezza prima che una mostra di splendidi abiti da ballo si gonfiassero intorno alla vita, cascando sul pavimento. Una palette di bianco, grigio e nero con momenti di impatto di rosso rinforzava la collezione per renderla di pura classe e impertinenza.

Zoe Garton

Scritto da Zoe Garton

Zoe Garton was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project. She has a fervour for fashion and graduated with a BA (Hons) in History at University College London. Zoe is responsible for our Ready-to-Wear and Haute Couture sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>