Vidal Sassoon

Conosciuto come uno dei parrucchieri di maggior fama, Vidal Sassoon è stato celebrato in tutto il mondo per aver rivoluzionato per sempre l’arte di acconciare i capelli. Cambiò il volto delle acconciature femminili, introducendo negli anni Sessanta dei tagli netti semplici e corti, mettendo fine all’acconciatura alveare degli anni Cinquanta.

Nato ad Hammersmith, a Londra, nel 1928, era troppo giovane per prestare servizio nell’esercito durante la Seconda Guerra Mondiale, e così iniziò un apprendistato nel salone di Raymond Bessone a Mayfair. Sassoon menzionò spesso quanto fosse grato a Bessone e come lui e le sue tecniche stilistiche lo influenzarono, e infine come questo gli fu utile per aprire il suo primo salone nel 1954.

Lo stile e i tagli proposti da Sassoon erano la completa antitesi di ciò che gli anni Cinquanta avevano offerto. Erano spariti la lunghezza alle spalle, la lucentezza, la chioma eccessivamente femminile delle bombe anni Cinquanta. Invece, lui modellò forme nuove, geometriche e simmetriche su ragazze magre e sottili come trovatelli, stili che richiedevano un minimo lavoro ed erano a basso mantenimento. Tagli lisci a caschetto molto luminosi erano il nuovo must, insieme con impressionanti tagli angolari che davano un look quasi maschile.

Ai suoi tempi Sassoon tagliò alcuni tra i più importanti personaggi, dal caschetto corto e geometrico della stilista Mary Quant, al taglio rasato da elfo di Mia Farrow, diventò velocemente uno dei più quotati parrucchieri di tutti i tempi. Tuttavia una delle sue più memorabili creazioni rimane il “Kwan cut”, che si vide sull’attrice Nancy Kwan.

La rivoluzionaria eredità di Sassoon influenza ancora oggi le acconciature femminili, dalla versione del caschetto di Victoria Beckham (“Pob”) al taglio elfico di Anne Hathaway, le donne di tutto il mondo si battono per avere un look ispirato allo stile di Sassoon.

Sabina Rouse

Scritto da Sabina Rouse

Sabina Rouse, current English Literature student at the University of Reading in her second year. She enjoys writing for the Fashion and Beauty sections of the University Newspaper Spark* in addition to contributing to the online magazine Lust and Found. Sabina writes for the Biographies section of Catwalk Yourself.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>