Jane Birkin

 

Conosciuta come una dei volti più noti e graziosi degli “swinging” anni Sessanta, Jane Birkin è una rinomata cantante e attrice inglese, ed è una delle maggiori icone di quel periodo.

Nata nel 1946 nel pieno centro di Londra, nel quartiere di Marylebone, da padre luogotenente- comandante della marina e da madre attrice, apparve fin da subito che Jane avesse il talento per la recitazione nel sangue. La svolta per lei avvenne nel 1966 con il film Blowup, nonostante si trattasse solo di un ruolo minore. Nel 1968 si presentò in Francia ad un’audizione per il film Slogan, e nonostante non sapesse parlare il francese ottenne la parte. E’ qui che conobbe il co-protagonista Serge Gainsbourg, con il quale realizzerà la colonna sonora del film che venne lanciata nel 1969: si tratta della celebre canzone “Je t’aime…moi non plus ”, che causò svariate controversie a causa delle allusioni sessuali considerate troppo esplicite.

Lo spiccato senso estetico permise a Jane di superare le barriere di un mood tipicamente inglese per approdare ad uno stile Bohemien francese. Indossava qualsiasi cosa con noncurante casualità, che, accostandosi perfettamente alla sua figura – era infatti difficile trovare qualcosa che non le stesse bene – era sempre il ritratto di una femminilità delicata. Dai jeans a zampa d’elefante alla t-shirt che lasciava scoperte le spalle, al maglione dolcevita infilato in una graziosa gonna in tartan a quadretti, il senso dello stile di Jane Birkin ben simboleggia la moda degli anni Sessanta. Il tratto distintivo del suo look era il fatto che fosse facile da mantenere: capelli di un castano naturale lunghi fino alle spalle e la frangia completavano il suo look bohemien. I gioielli erano ridotti al minimo, spesso un solo pezzo alla volta: di solito, una semplice collana d’oro o una catena delicata.

La Birkin ha avuto anche l’onore di vedersi dedicata una celebre borsa di Hermes che porta il suo nome. Fu nel 1981, su un volo da Parigi a Londra, che la Birkin si sedette vicino a Jean-Louis Dumas. La sua borsa piena di oggetti cadde dal vano portabagagli sopra il suo posto e il contenuto finì sul pavimento. Fu allora che lei ammise a Dumas quanto fosse difficile trovare una borsa che le piacesse e che fosse abbastanza pratica da portare sull’aereo. Nel 1984, Dumas creò la Birkin, un’agile borsa di pelle per il weekend creata appositamente per lei.

Sabina Rouse

Scritto da Sabina Rouse

Sabina Rouse, current English Literature student at the University of Reading in her second year. She enjoys writing for the Fashion and Beauty sections of the University Newspaper Spark* in addition to contributing to the online magazine Lust and Found. Sabina writes for the Biographies section of Catwalk Yourself.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>