Gianni Versace

Nato a Reggio Calabria, 1946
Morto a Miami, Florida, USA, 1997

Cresciuto con il fratello più grande Santo e la sorella più piccolo Donatella, Gianni Versace imparò per la moda in tenera età, dalla piccolo sartoria di sua madre. Iniziò a disegnare per il negozio, ciò lo portò ad acquisire competenze extra lavorando negli approvvigionamenti di tessuti. Studiando architettura, a 26 anni decise di trasferirsi a Milano per seguire la moda, dove iniziò a disegnare per un’azienda italiana Fiori Fiorentini. In seguito continuò a lavorare per De Parisi, Genny e Callaghan, e poi Alma e Complice. I suoi disegni per Complice includevano il suo nome per il brand Complice. Incoraggiato dal suo successo, Versace disegnò la sua personale collezione donna, e a breve seguì una collezione uomo. Nel 1978, Versace aprì la sua prima boutique a Milano,vendendo  il suo proprio marchio e altri per complementare i suoi modelli. La popolarità di Versace crebbe e iniziarono ad essere aperte altre boutique nel mondo.

Nel 1982, Versace incontrò Antonio D’Amico, con cui intraprese una relazione professionale e personale. Nel 1985, Versace aggiunse una linea di diffusione Istante per i clienti più giovani e meno affluenti. Il partner di Versace, D’amico, che disegnava per l’azienda, divenne il capo stilista della linea Istante. Nel 1990 Versace tenne la sua prima sfilata di haute couture all’Hotel Ritz a Parigi, aveva ormai 320 outlet nel mondo e i suoi abiti erano indossati da celebrità come Sting, Prince, Eric Clapton, la principessa Diana ed Elton John, che divenne suo amico intimo.

Supportato da suo fratello Santo, dalla sorella e musa Donatella, e suo marito Paul Beck, negli anni novanta Versace aveva creato un impero producendo abiti, makeup, fragranze e arredamento per la casa. Il 15 luglio 1997, Gianni Versace venne ucciso tragicamente a Miami. Sua sorella Donatella prese controllo del design, completando la collezione a cui avevano lavorato assieme. Suo fratello e Jorge Saud diventarono direttore generali e nel suo testamento Versace lasciò il 50 per cento della sua azienda a sua nipote, Allegra Versace, la figlia di Donatella.

Saxony Dudbridge

Scritto da Saxony Dudbridge

Saxony Dudbridge was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project, Saxony studies International Fashion Marketing and she is responsible for our great History and Designers Biographies sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>