Gianfranco Ferré

Nato a Legano, Italia, 1944
Morto a Milano, Italia, 2007

Designer Biography Gianfranco Ferre

Image’s credits & copyrights: Courtesy of Gianfranco Ferré Foundation

Nato del nord dell’Italia, Gianfranco Ferrè fu cresciuto da sua madre, la vedova di un ingegnere e le sue due zie, che erano forti perfezioniste. Nel 1967, Ferrè studiò da architetto, mentre nel frattempo faceva cinture per matenersi agli studi. Dopo studiò al Politecnico di Milano architettura, laureandosi nel 1969 e il suo primo lavoro fu per un’azienda d’arredamento. Avendo disegnato alcuni gioielli per la sua ragazza, le creazioni di Ferrè furono notate dai proprietari di una boutique a Portofino. Ciò lo portò a disegnare gioielleria per designer di successo, specializzandosi in materiali preziosi, Walter Albini e Christiane Bailly. Con questa opportunità cominciò a disegnare freelance, lavorando per Karl Lagerfeld e Elio Fiorucci.

Nel 1970, Ferrè viaggiò in India per studiare. Trascorrendo tre anni lì, Ferrè fu influenzato dai colori della nazione, dalla maestria artigianale  e dalle tradizioni. Al suo ritorno in Italia, Ferrè incontrò Franco Mattoli, che possedeva la sua casa di moda personale. D’accordo per collaborare, Ferrè disegnò per Mattoli e creò la prima collezione femminile pret-à-porter per il marchio nel 1974. Dopo quattro anni disegnando per la casa di moda, Ferrè decise di creare la sua propria etichetta e iniziò un’altra collaborazione con Franco Mattoli, possedendo il 50% del nuovo business. Nello stesso anno lanciò la prima collezione donna e nel 1982 la prima collezione maschile e di accessori.

Nel 1983 divenne il professore di moda all’Accademia Domus di Milano e l’anno dopo vinse per tre anni di seguito l’Oscar della moda italiano ‘Occhio d’oro’. Venne nominato anche Stilista dell’Anno nel 1984  e lanciò la sua prima fragranza ‘Gianfranco Ferrè’. Due anni dopo nel 1986, Ferrè disegnò la sua prima collezione di alta moda, lanciò una nuova linea Studio 001, una collezione di pellicce Fourrures e fu nominato Cavaliere della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica.

Nel 1989 Ferrè fu nominato direttore artistico da Christian Dior, sostituendo Marc Bohan. Aveva solo nove settimane per completare la sua prima collezione, Grace Jones e il principe Michael di Kent si sedettero in prima dila.

Con i grandi fiocchi di Ferrè, Vogue la descrisse come ‘una questione di disciplina Dior e svolazzi Ferrè’. Ferrè lasciò Dior nel 1996, creò una linea di jeans e aprì boutique a Roma, Milano e Ginevra per il suo marchio.

Nel giugno 2007, lo stilista italiano, morì dopo un’emorragia celebrale a soli 62 anni. Chiamato il Frank Lyod Wright della moda italiana, Ferrè era famoso per il suo uso di colori forti e tessuti stravaganti. Applicando la sua laurea in architettura alla moda, Ferrè era collegato alle svolazzanti camicie bianche e tailleur strutturati, famoso per formarli e scolpirli, per renderli suoi.

Saxony Dudbridge

Scritto da Saxony Dudbridge

Saxony Dudbridge was one of the first contributors to the Catwalk Yourself project, Saxony studies International Fashion Marketing and she is responsible for our great History and Designers Biographies sections.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>