Givenchy

Autunno-Inverno 2011/12 – I modelli sono entrati in passerella attraverso un arco di rose rosso sangue ostentando un look piuttosto spaventoso ma ancora innocente del morbido drappeggio di camicie e shorts combinate con l’immagine di un arrabbiato Rottweiler che decorava lo sfondo. Riccardo Tisci ha unito la bellezza di giacche morbide perfettamente cucite e camicie aderenti con stivali piuttosto rigidi allacciati fino al ginocchio e cinture sadomaso che sembravano guinzagli di pelle. C’era un tono animalesco nei suoi berretti da scolaro con quelli che sembrano orecchie e sciarpe che portavano denti e stampe scheletriche legate intorno alle bocche quasi come un muso minaccioso. Egli voleva scioccare con giacche di pelle con cappucci foderati di pelliccia con quello che sembrano briglie per legarlo, colli con decori metallici e gonne nere lunghe a pieghe. In tutto, una pausa nella convenzione della conformità.

Jemma De Blanche

Scritto da Jemma De Blanche

Jemma De Blanche is a fashion and lifestyle journalist with a background in marketing and copy-writing, is in awe of all things creative and loves getting lost in a good book, a beautiful picture or the creativity of new collection. Jemma handles the Fashion in Film pages and the Men's catwalk reviews.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>